Sito in costruzione
aggiornato al 14 LUGLIO 2019
632  167

In un progetto abitativo di Cohousing ci sono soluzioni miste, abitazioni private, e spazi comuni condivisibili tra i gli abitanti. Vivere in cohousing, è vivere creando uno stile di vita di qualità alta, in equilibrio tra la privacy di ogni abitante, nella propria casa, e la libera socialità che si usufruisce negli spazi comuni che gli abitanti scelgono liberamente di partecipare. Sono aggregazioni di persone apolitiche, non accomunate da credo religiosi o ideologici. 

Sono molti gli aspetti positivi che questo stile di vita dà: 

  • Aumento delle possibilità di vivere in socialità aiuto reciproco.

  • vicinato riconosciuto come risorsa e non come soggetto aggressivo da difendersi.

  • riduzione delle difficoltà che sorgono dal vivere un modello  individualista.

  • Miglioramento organizzativo, calo dello stress.

  • riduzione dei costi di gestione delle attività quotidiane.

 

Vivere in Cohousing si può, esistono esperienze nel territorio nazionale italiano da un po di anni ormai, e di migliaia di persone in tutto il mondo. Nato in Danimarca negli anni ‘60, oggi diffuso in Svezia,  Norvegia, Olanda, Inghilterra, Germania, Francia, Stati Uniti, Canada, Australia, Giappone.

 

il Cohousing classico propone di acquistare una proprietà; prevede una connotazione giuridica (è giusto così), delle riunioni preliminari e propedeutiche, per arrivare come scritto prima, ad acquistare una proprietà, tutto normale, bellissima idea, bellissima situazione... questo è coordinato da esperti (niente da dire, è giusto che ci siano gli esperti), che guidano verso una direzione che è quella del conoscersi ed affiatarsi per poi non avere problemi di vicinato e/o altro; insomma il cohousing classico prevede delle cose che hanno un fine, prevede anche un impegno economico, per acquistare il proprio appartamento, prevede innumerevoli vantaggi... Evviva il Cohousing.

E per chi non ha soldi per comprare quote?

Niente Cohousing...

E allora...?

---------------

-----------------------------------------

INVENTIAMOCI

IL COHOUSING IN AFFITTO

-------------------------------------------

Perchè no? Il cohousing in affitto si può fare, esso rappresenta una alternativa interessante per chi vuole provare a vivere insieme agli altri, ovviamente copiando molte cose del cohousing classico, cioè,

regola numero 1: ognuno vive a casa sua, questo è imprescindibile! Gli spazi comuni possono essere realizzatiin una casa a parte, l'importante che si fonda un gruppo e si comincia a stare insieme in affitto in zone che si scelgono insieme, tenendo presente che ci si conosce, si mettono in moto idee, processi, avvicinamenti, si valuta, si decide e si fa... Queste sono solo due righe di presentazione, ovviamente si può scaricare un pdf per leggere alcuni dettagli e intervenire per apportare suggerimenti e/o miglioramenti, quindi, si lancia attraverso questo piccolo sito un'idea...

IL COHOUSING IN AFFITTO.

a te la palla...

vai qui e scarica il pdf

https://drive.google.com/file/d/1ySgK--JCxOsF3G3-n0l-NlWeeGjW9L63/view?usp=sharing

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now